Diario della peste – Giorno 4

Domenica. L’Eremita rilegge Pascal.

Tutta l’infelicità dell’uomo deriva dalla sua incapacità di starsene nella sua stanza da solo.

Gli uomini, non avendo nessun rimedio contro la morte, la miseria e l’ignoranza, hanno stabilito, per essere felici, di non pensarci mai.

Le menti piccole sono preoccupate dalle cose straordinarie, le menti grandi da quelle ordinarie.

Beato lui. Io, invece, R. D. Laing. «La vita è una malattia sessualmente trasmissibile, e il suo tasso di mortalità è il 100%». Vorrei averla scritta io.

Rimettere mano a Camus, e perché no, al detestato don Lisander…

E invece, Moodle, WeSchool o Edmodo? Ma poi, per chi… Forse va bene così, solo per chi vorrà, spengano pure…

Il deficit si può fare. Ora lo dicono tutti. Ora.

Un metro e ottantadue di distanza. Anche nei gruppi WhatsApp.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...