Diario della peste – Giorno 5

Non è esponenziale, è asintotica…

Bisogna superare i 300 morti perché le spiritosaggini tacciano.
Per l’idiozia, ancora non si sa.

La stessa soglia, perché comincino a circolare un po’ di verità, e numeri non a caso. Eccezione: un solo quotidiano, che io sappia. Non belli, purtroppo. E lavoro meritevole di un individuo

La folla, invece, fa la folla. In perfetto stile.

I positivi non avevano senso statistico. Le terapie intensive, ora che non c’è più posto, non più. Bisogna contare solo i morti.
I morti contano?

In serata, quasi 500. Ma sembra flettere. Ancora troppo presto per dirlo, però.

1. Scetticismo (Pirrone e la filosofia non c’entrano nulla – magari…).
2. Incredulità.
3. Allarme.
L’idiozia va messa tra 1 e 2? Tra 2 e 3? Dappertutto?

Non c’è dubbio; nera, la mascherina è più elegante.

Sino a qualche ora fa si diceva «Dobbiamo cambiare il nostro modo di vivere», ora «Dobbiamo cambiare i nostri comportamenti». Ci eri cascato, eh?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...