LUGLIO 2019

dare avere, controintuitivo come in

partita doppia, che non ti ricordi mai

se le uscite vanno in avere o

viceversa, dare, in entrata, che la

vera ricchezza è donarla e la

saggezza, inutile, a dirti che è così

che va fatto, inutile rettitudine del

dirlo, come si fa, a ben vivere, a ben

vedere, ammetterete che è più

difficile riprodurre a rovescio che

copiare tal quale, più facile tirare un

segno, non riprodurre, e la follia,

quella sana, buona, giusta, che

direbbe di andare per via

scampanellando, avvisare del

pericolo

degli affetti

.

il dolore, già, sempre per una strana

inversione, prima della ferita, per cui

dopo non ti lamenterai più, più

saggio, così quel che è detto è stato

detto, e quando si poteva capire,

probabilmente no, senza volerlo, il

perdono pianto sotto un albero da

meditazione, più onesto,

ammetterete, di illuminazioni da tre

soldi, e quel che è fatto è sempre

ancora da farsi, perché l’amore è

investimento pessimo, che lo spendi

e alla fine resti povero, come all’alba

gli animali del bosco tornano alle

tane, dopo i crimini della notte

.

il male, che bevi

non voluto —

insomma; ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...