Skip navigation


image

Obiettivo dell’età  matura: il minimalismo assoluto, totalitario, pervasivo. Ritrarsi. Chiusura e apertura al mondo in un senso del tutto nuovo, non più in contraddizione, finalmente.

***

Invece del nulla, un mondo allucinatorio in cui spazi, persone, oggetti e situazioni si riproducono sempre uguali e sempre diversi, slegati da ogni senso e senza alcuna finalità. Non poi tanto diverso dalla vita reale, si direbbe, se non fosse che niente è vivo, niente è legato a niente, e la soggettività, immobile e inerme, è un pallido riflesso della teoria infinita, eterna, di visioni incontrollabili, un sogno da cui non è possibile svegliarsi.
Ma le analogie permangono, e la radicalità del nulla, al confronto, resta sempre preferibile, la sua essenzialità, semplicità, insuperata…

***

Niente di tutto ciò è accessibile: come sempre, solo lo è l’ordinaria inaccessibilità della vita reale…

Annunci

One Comment

  1. Concordo; e la scrittura, non un vezzo, non un narcisistico esercizio, è lo strumento per portare a definitiva consapevolezza quest’esperienza del nulla che tutto sottende.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: